Siti
Dove

La Conserva

La Conserva di Pomodoro

Le conserve sono un'invenzione geniale, come in molti altri casi frutto della tradizione contadina e della saggezza di un'epoca passata nella quale era indispensabile trovare soluzioni per garantire una lunga durata alla frutta e alla verdura. Al giorno d'oggi si potrebbe ritenere che questa esigenza sia abbondantemente superata, dal momento che nel reparto ortofrutta troviamo ogni alimento in ogni periodo dell'anno, eppure i prodotti di orti e frutteti cresciuti nel rispetto dei tempi della natura e raccolti al momento ideale della loro maturazione sono insuperabili in quanto a gusto ed elementi nutritivi e grazie a preparazioni come la conserva possiamo apprezzarne intatti i sapori in tutte le stagioni.

Il profumo dei pomodori rossi maturati al sole ci inebria aprendo un barattolo di passata di buona qualità e lo stesso vale per le conserve preparate con altri ortaggi o con frutta, acquistate al supermercato oppure preparate a casa. 

Per molti la preparazione della conserva è un appuntamento che si ripete puntuale ogni anno, nel rispetto di rituali antichi arricchiti dai segreti tramandati dalle nonne e con qualche innovazione da sperimentare per creare un'originale passata.

Ai pomodori freschi si possono, infatti, aggiungere basilico, carote, cipolle, funghi e quanto altro la fantasia ed il gusto suggeriscono, anche se probabilmente alcuni criticheranno questa scelta ritenendo che il sapore intenso del pomodoro appena colto vada apprezzato in tutta la sua naturale pienezza.

D'altra parte preparare la conserva in casa consente di riempire la dispensa di decine di vasetti, con sughi già ricchi di spezie, verdure e aromi ed altri contenenti pomodori al naturale; la sola regola che non si può mai infrangere riguarda l'imbottigliamento, determinante per la buona conservazione e quindi per la salute di chi ha il piacere d'apprezzare la passata di pomodoro.

La preparazione della conserva ha inizio con la scelta dei pomodori che devono essere ben maturi e perfetti, dal momento che andranno bolliti solo quelli privi di ammaccature. Una volta scelti, i pomodori vanno privati del picciolo, prima di essere tagliati a metà per togliere anche la parte interna del picciolo ed i semi. 

Arriva così il momento di mettere a bollire i pomodori in una grande pentola, lasciandoli cuocere lentamente fino a quando non saranno ben morbidi, pronti per essere passati nel tradizionale passaverdura oppure usando il moderno utensile elettrico. La passata viene poi posta nuovamente sul fuoco, lasciandola addensare fino a che non è pronta per la delicata fase dell'imbottigliamento, della quale parleremo di seguito.

 

 

 

Navigare Facile